Catturare la cultura del caffè con Evernote

Al lavoro

Catturare la cultura del caffè con Evernote

Postato da Greg Wén il 02 Marzo 2016

Postato da Greg Wén il 02 Marzo 2016

Che si sia affezionati al classico cappuccino a colazione o si creda nel Bulletproof Coffee o si preferiscano i nuovi caffè Starbucks, non si può negare che questa bevanda amara abbia una forte presa nella nostra routine quotidiana. Annunciato all’inizio dai Sufi yemeniti come elisir che rinforza vitalità e vigore, il caffè seduce da secoli le persone di tutto il mondo.

newton_coffee_1

Jeff Newton si sposta negli Stati uniti per documentare la cultura del caffè del paese. “In mille occasioni, da quando parlo ore e ore con altre persone, a quando scrivo fino a notte fonda sul mio diario, la cultura del caffè ha svolto un ruolo importante nella mia evoluzione d’artista”, dice. Jeff è un fotografo commerciale di Los Angeles che ha lavorato per clienti come Forbes, Nike e The Ritz-Carlton. Oltre che alle sue diverse esperienze professionali, attribuisce gran parte della sua identità d’artista ai suoi modesti inizi nei caffè. “Avendo lavorato come barista nei primi anni della mia carriera, mi sono innamorato della varietà di personaggi originali che si trovano spesso tra le pareti di un caffè”.

jeff_newton

Il suo progetto, Americano Mondays, mostra attraverso molti media, tra cui fotografia, interviste e anche musica, la sua passione e dedizione. “Stiamo per iniziare il secondo volume di una serie di video di raw music live girati in caffè di Los Angeles”.

All’inizio Jeff usava veri e propri taccuini per annotare pensieri e idee. “Tengo un diario da sempre e dopo anni trascorsi a riempire taccuini, sono passato un diario in Evernote. È stata una transizione lenta“, ricorda Jeff, “ma per me è più importante scrivere continuativamente che tentare di usare solo carta e penna. Da quando uso Evernote, scrivo in modo più coerente”.

Jeff ha progettato e elaborato Americano Mondays usando fin dall’inizio Evernote. Il progetto l’ha portato in giro per il paese, dal Texas all’Arizona fino alla capitale dei caffè americana, il “Pacific Northwest”. È un’attività immane e ambiziosa curare tutto da soli, ma Evernote ha permesso a Jeff di realizzare per intero il suo progetto Americano Mondays—video, testi, foto—, dall’inizio alla fine, tutto in una sola app.

“Poter accedere e fare una ricerca su diversi tipi di materiale è fondamentale quando si lavora su un progetto di simili dimensioni”.

Oltre ad essere il posto adatto per archiviare, Evernote è anche il luogo di lavoro di Jeff. Tiene più taccuini in Evernote: uno per i brainstorming, uno per i brand, un terzo per le idee di web design e un quarto per i post e le bozze dei blog. Oltre a questi taccuini, quando Jeff è in giro prende appunti in Evernote su come procede Americano Mondays. “Evernote è il luogo dove posso essere assolutamente sincero con me stesso sui miei successi e insuccessi, man mano vado avanti col progetto”.

newton_coffee_2

Quando non viaggia per i caffè dell’America, Jeff si dedica al suo lavoro di fotografo commerciale. Ha cominciato a usare Evernote nel 2011 per i progetti che gli erano stati affidati e da allora l’app è diventata il fulcro della sua vita professionale. A ogni cliente è dedicato un taccuino con tutti gli appunti e i documenti relativi al progetto, come gli ordini del giorno, gli elenchi scatti, le apparecchiature necessarie e le pratiche assicurative. In cima a ogni taccuino di questo tipo c’è una nota intitolata Registro chiamate—Note giornaliere, un filo conduttore delle email scambiate tra Jeff e il cliente. “Quando non sono sicuro di aver parlato con qualcuno di un certo argomento, faccio una rapida ricerca in Evernote e questo mi ha aiutato spesso”.

Segui Jeff su Instagram su @jeffnewton per vedere altri lavori da cui trarre ispirazione.

Premium

Evernote Premium

Aggiornamento per le funzionalità per aiutarti a vivere e lavorare meglio.

Passa a Premium
Visualizza altri racconti in 'Al lavoro'

I commenti sono chiusi.